Mario da Saline

Un articolo a parte merita d’esser dedicato a Mario da Saline di Volterra, uno dei giovani volontari (di 73 anni!) che rendono concreto il realizzarsi di questa bella biennale a Montegemoli.

E’ lui che si è preoccupato di svegliarsi alle 6 del mattino dei primi di giugno, prendere il suo apino, scendere da Saline, arrivare a Montegemoli e coprire i primi 5 tori installati per proteggerli dalla pioggia.

E’ lui che ha rifatto un’altra volta questa azione più di recente.

E’ lui (e sua moglie) che, mi ha rivelato chiacchierando durante lo smontaggio dell’installazione, ogniqualvolta minacciava di piovere o altre calamità naturali, il loro pensiero andava ai tori, quasi fossero figli loro.

Questo sentimento di preoccupazione, di cura per un’installazione artistica mi ha molto sorpreso e mi ha commosso.

Riflettendoci un poco penso che l’utilizzo di un materiale fragile, non sicuro alle intemperie come la cartapesta abbia suscitato tale sentimento, tali pensieri che non credo potessero venir fuori se i tori fossero realizzati, ad esempio, in bronzo o altro materiale.

E sono ancor più contento della scelta fatta, del rischio, se questo ha coinvolto emotivamente una o più persone…

Ancora un grande abbraccio a Mario da Saline, non di meno agli altri volontari di M’Arte, Giancarlo e Alviero…

Advertisements
Questo articolo è stato pubblicato in LS da LS . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...